Lara Albesano

Docente di Musica da camera, Docente Viola

HA INIZIATO lo studio del violino all’età di tre anni.
Nel 2004 si è iscritta al Conservatorio di Torino col M. S. Lamberto, ove all’età di 18 anni, si è diplomata con il punteggio di 10 Cum Laude e menzione d’onore.
Durante gli ultimi anni di Conservatorio ha iniziato a studiare la Viola con Enrico Massimino, all’Accademia Musicale di Pinerolo con Simonide Braconi e all’Accademia di Fossano con Ula Ulijona. Ha frequentato corsi di perfezionamento tenuti da Bruno Giuranna e U. Ulijona.

HA FREQUENTATO Master Program in Violino e Viola (2 anni) con Ilya Grubert, Nobuko Imai e Marjolein Dispa al Conservatorio di Amsterdam, dove si è laureata Cum Laude nel 2017.
HA PARTECIPATO a molte competizioni di violino e viola nazionali ed internazionali ottenendo sempre risultati di rilievo, tra cui il secondo premio al Concorso di viola “Cecil Aronowitz” di Birmingham nel 2018.
Nel 2013 ha frequentato la Master in Manhattan in the Mountains negli USA e nel 2014 la Master Class di un anno tenuta da Ilya Grubert all’Accademia di Santa Cecilia di Portogruaro(VE).
Nel 2016-2018 ha partecipato alla Seiji Ozawa Academy (CH), studiando musica da camera come violista, suonando a Tanglewood (USA), alla Victoria Hall di Ginevra, alla Fondation Louis Vuitton a Parigi e al Matsumoto Festival ( JP).
Nel 2018-19 ha partecipato alla Gstaad Menuhin Academy masterclass, studiando viola con Ettore Causa ed esibendosi in gruppi da camera con Rainer Schmidt e Christel Lee.
Nel 2019 Lara si é esibita all’Ensemble Festival tenutosi a Ksiaz in Polonia.
È STATA violista selezionata dalla Royal Concertgebouw Orchestra per il progetto Side by Side svoltosi a Torino nell’ottobre 2016. Inoltre ha vinto l’audizione per la Concergebouw Viola Academy per l’anno 2017/2018.
Da ottobre 2017, Lara è iscritta alla Reina Sofia Music School di Madrid dove sta perfezionando lo studio della Viola con Nobuko Imai e Wenting Kang ed è sostenuta dalle borse di perfezionamento offerte da “Fundación Albéniz Madrid”, “Fondazione CRT e Conservatorio di Torino” e “De Sono Associazione per la Musica”.
DAL 2019 è la violista del DELIAN QUARTETT (http://delian-quartett.com).

Vai ai video

Damiano Babbini

Docente di violino

Inizia lo studio del violino presso la Scuola di Musica del Trasimeno sotto la guida del M°Elizabeth Graham e nel 2006 si diploma da privatista con il massimo dei voti.
Partecipa a masterclass con i maestri Rodolfo Bonucci, Emmanuel Hurwitz (Melos Ensemble, Aeolian Quartet), Reinar Honeck (spalla dei Wiener Philarmoniker), Mitislav Rostropovich e si perfeziona presso l’ Accademia di Musica di Pinerolo (TO) con il M° Adrian Pinzaru, M°Dora Schwarzberg e il M° Alessandro Milani.

L‘ESIGENZA di approfondire il repertorio cameristico lo porta nel 2004 ad essere uno dei fondatori e primo violino del Quartetto Ascanio con il quale si perfeziona presso la Scuola di Musica di Fiesole con il M° Andrea Nannoni e l’Accademia W.Stauffer di Cremona con il Quartetto di Cremona e con altri grandi musicisti quali Hugh Maguire (ex spalla della London Symphony, Quartetto Allegri),
Quartetto Barcellona, Bruno Giuranna, Adrian Pinzaru (Delian Quartet), Robert Cohen, Mihaela Martin (Quartetto Michelangelo),Demetrio Comuzzi (Nuovo quartetto italiano), Quartetto Prometeo, Marc Danel (Danel Quartet).

IL QUARTETTO si esibisce regolarmente in prestigiosi festival in Italia e all’estero come “Famiglia
Artistica Reggiana” (Reggio Emilia), “Cantiere Internazionale d’Arte” di Montepulciano (eseguendo prime assolute di autori come C.Boccadoro, S.Taglietti e A.Portera il quale dedica la sua opera al Quartetto Ascanio), “Armonie della sera” nel territorio marchigiano, “Festival dei due mondi” di Spoleto, “Musica Insieme” Panicale, “Corciano Festival”, “Toscan Sun
Festival”, “Neus Klangfest Remscheid” Colonia, Festival Paganini di Genova, Festival delle Nazioni di Città di Castello e altri ancora collaborando con grandi nomi quali Marco Sollini, Ensemble Kandinsky, Ugo Pagliai, Paola Gassman, Claudio Pasceri, Koram Jablonko, Francesco Fiore.

PARALLELAMENTE alla carriera cameristica dal 2002 ricopre il ruolo di Primo Violino di Spalla e solista dell’Orchestra da Camera del Trasimeno con la quale nel 2005 vince il primo premio summa cum laude al concorso Internazionale “Pro Archi” di Nyiregyaza (Ungheria) ottenendo inoltre il premio speciale come prima parte assegnato da Sandor Devich(Quartetto Bartok).

OTTIENE l’idoneità in varie orchestre italiane come l’Orchestra della Toscana (ORT), Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra regionale della Calabria “Paolo Serrao” (spalla dei secondi violini) partecipando a tournèe in tutto il mondo (Spagna, Cina, Oman, Cile, Equador, Perù, Argentina).

Si ESIBISCE regolarmente con altre orchestre e formazioni varie come l’Orchestra da Camera del
G.B.Polledro (primo violino di spalla), Camerata del Titano, Orchestra da Camera di Perugia, Ostia Chamber Orchestra (Primo violino di spalla), I solisti marchigiani, Orchestra Pro Musica di Pistoia, Piccola Orchestra ‘900.

Vai ai video

Andrea Cotti

Armonia e analisi

Andrea Damiano Cotti è un compositore ed un direttore, di coro e di orchestra italiano. Nato nel 1985, nel 2008 si è diplomato in “Musica corale e direzione di coro” con il M° Paolo Tonini Bossi e il M° Dario Tabbia presso il Conservatorio di Torino. Nell’ottobre del 2012 si è diplomato in “Composizione” con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Torino sotto la guida del M° Giuseppe Elos e del M° Guido M.Guida, che lo ha seguito negli studi di pianoforte e lettura della partitura. Nel mese di marzo 2014, si è laureato con la votazione di 110 e lode in “Lettere comparate” presso l’Università degli studi di Torino dove, nella volontà di esplorare l’ambito musicale in ogni sua declinazione, ha discusso la tesi di musicologia incentrata sulla figura di Max Reger.

Nel 2014 gli è stata assegnata la borsa di studio “De Sono”, indirizzata ai più promettenti musicisti piemontesi grazie alla quale ha proseguito i propri studi a Roma. Nel giugno del 2016 ha terminato brillantemente il proprio percorso di formazione presso l’”Accademia Nazionale di S. Cecilia” dove ha approfondito lo studio della composizione sotto la guida del M°Ivan Fedele . Oltre all’attività didattica, che svolge con passione, Andrea Damiano Cotti è impegnato in più ambiti del panorama musicale: dal 2011 è direttore stabile della corale civica “Musicainsieme”di Chieri, con la quale ha avviato una feconda e positiva collaborazione e realizzato numerosi concerti partecipando a rassegne come “Incontri Corali”, “Piemonte in Musica”,”Musica e Spiritualità”. E’ direttore artistico e fondatore dell’orchestra”Musica Manens”, alla guida della quale ha partecipato a diverse rassegne tra cui ricordiamo “Mozart Nacht und Tag”, “Piemonte in musica”,“MITO-Settembre musica”. Dal 2016 è vicepresidente del “Circolo cameristico piemontese” assieme al quale organizza il “Concorso internazionale Giovani Interpreti” e numerose altri eventi musicali e culturali. Nel 2017, ha ricoperto il ruolo di direttore artistico delle iniziative musicali della fondazione Bottari-Lattes. E’ titolare di numerose iniziative divulgative tese a avvicinare in modo critico, emotivo, consapevole il largo pubblico alle modalità espressive della musica colta.(il ciclo di conferenze “Emozioni di musica”, giunto alla settima annualità, la stagione di lezioni – concerto “Cambi di Stagione – Inside”, la preferenza in generale per una figura dialogante del musicista con il suo pubblico) Attualmente ricopre l’incarico è docente di Armonia e Analisi presso il conservatorio di Alessandria (scuola di musica per adulti), presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “R.Franci” di Siena, invece, è docente di esercitazioni orchestrali per i corsi preaccademici, e , per i corsi accademici, di teoria ritmica e percezione musicale e analisi dei repertori. In qualità di compositore Andrea Damiano Cotti ha archiviato un cospicuo numero di lavori, molti dei quali hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti nazionali ed internazionali: tra numerosi premi e menzioni ricordiamo il primo premio ottenuto al concorso di composizione di musica sacra ”Benedetto XVI” (2013), il primo premio vinto al “Concorso RDS” (2013), al Concorso Claxica (2013), il Premio “Bettinelli che gli è stato conferito dal concorso di composizione promosso dall’ente concerti del castello di Belveglio. Nel 2015 è stato selezionato come compositore ospite della della rassegna “Risuonanze” nello stesso anno il “Divertimento ensemble” lo ha indicato per partecipare alla prima edizione dell’ “International Workshop for Young Composers” dove ha avuto modo di perfezionarsi con compositori di fama internazionale come Stefano Gervasoni e Michael Jarrell, nello stesso anno si è aggiudicato il secondo premio al concorso di composizione della fondazione “A. Giovannini”. Nel 2016 è stato selezionato tra i finalisti del concorso internazionale “G.Corral” promosso dal Trio di Trieste e, nello stesso anno, grazie alla composizione “La tua aurora/la mia sera” per trio d’archi e pianoforte, la giuria del concorso Internazionale “Città di Udine – Taukay” gli ha conferito la Menzione Speciale accompagnata dalla medaglia della Camera dei Deputati. Nel 2017 gli è stata assegnata la menzione artistica nell’ambito della “Call for scores” promossa dallo Xenia Ensemble di Torino e ha ricevuto il secondo premio del concorso di composizione “Luigi Nono”. Nel 2018 ha vinto il primo premio di composizione al “Concorso internazionale – città di Stresa” e ha vinto il primo premio nell’ “International composition competition London Ear”, svoltosi nella capitale inglese nel marzo dello stesso anno. Nel 2019 l’ensemble “Impronta” di Mannheim gli ha conferito la menzione artistica nell’ambito della propria “Call for scores”. Nello stesso anno è stato selezionato per partecipare, assieme alla orchestra Musica Manens, al progetto “Invasioni contemporanee”, dove, in collaborazione con la compagnia di teatro-danza Sanpapié di Milano, ha portato in scena uno spettacolo con musiche originali composte appositamente. Nell’agosto dello stesso anno è stato invitato a Monaco di Baviera, come finalista del concorso internazionale di composizione Carl Orff. Nell’autunno dello stesso anno ha ricevuto altri due importanti riconoscimenti quali il primo premio al concorso di composizione E.Carella e il primo premio al concorso di composizione “Torre della Quarda” organizzato dall’Ensemble Nuove Musiche. La sua musica è stata ed è regolarmente eseguita in Italia e all’estero da da gruppi di fama internazionale come il Divertimento Ensemble, il Mikrokosmos Ensemble, l’Ensemble Ő, l’Ensemble ‘900, il duo Ums’n’Jip, il trio Quodlibet, lo Xenia Ensemble, e, tra gli altri, da solisti del calibro di Maria Grazia Bellocchio, Saskia Giorgini, Michele Marco Rossi, Pier Damiano Peretti, Adrian Pinzaru, Ben Cruchley, Lorenzo Gorli, ed è stata incisa e trasmessa da diverse emittenti tra cui spicca la BBC radio che, di recente, ha inserito la musica di A.D.Cotti nel programma dedicato alla musica contemporanea “Hear and now”. Le sue composizioni sono pubblicate dalla casa editrice “Sillabe Editore” e dalla ”Verlag für neue musik – Berlin” e, nel corso dell’anno corrente verranno pubblicate dalla casa editrice “Ricordi” di Milano.

Vai ai video

Giuliana Gallazzi

Teoria e Solfeggio

Giuliana Gallazzi ha conseguito gli studi musicali sotto la guida del Maestro L. Fabbri, della Prof.ssa B. Tolomelli e della Prof.ssa A. Porrini, laureandosi in pianoforte nel 1993 al Conservatorio di Brescia.
Ha partecipato ai Corsi di perfezionamento pianistico di Ripatransone, tenuti dal Maestro E. Perrotta e dalla Prof.ssa Pastorelli, al Corso di Musica da Camera di Livemmo, tenuto dalla Prof.ssa M. Leali, docenti del Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Ha seguito il Corso Annuale di “Ascolto e Analisi della Musica del ‘900”, tenuto dal compositore Maestro A. Solbiati e ha frequentato il Corso di Didattica della Musica tenuto dal Maestro C. Delfrati presso il Conservatorio G. Verdi di Milano.

Dopo la Laurea si è recata a Mosca dove si è perfezionata con il Maestro Naum Shtarkman, eminente concertista, docente del Conservatorio di Mosca e solista della Filarmonica di Mosca. In Italia ha frequentato il Corso tenuto dal Maestro M.Mika presso l’Accademia “ICONS” di Novara e, in duo con la violinista Debora Tedeschi, ha partecipato al Corso di Musica da Camera tenuto dalla Prof.ssa Maja Jokanovich. ll duo ha vinto diversi premi tra cui il primo premio assoluto nel 1994 all’XI Concorso di Musica d’Assieme “ENDAS-ACADA” di Genova e nel 1995 al Concorso “F.Schubert” di Ovada.

In duo e con diverse formazioni cameristiche ha partecipato a varie rassegne di giovani concertisti.
Nell’anno 2011/2012 ha frequentato i Corsi di Formazione tenuti dalla Prof.ssa Elena Enrico, docente e fondatrice del Metodo Music Lullaby e CML, conseguendo l’abilitazione all’insegnamento sia del “Music Lullaby” per bambini da 0 a 36 mesi sia del 1° e 2° Livello di CML (Children’s Music Laboratory) per bambini dai 3 anni. Esercita attività di insegnamento di tali materie dal 2013 presso diverse scuole di musica.

Svolge attività di didattica pianistica e di materie teoriche volte alla preparazione degli esami in Conservatorio presso diverse scuole di Musica, tra cui “Immaginarte” di Varese, per la quale svolge altresì attività concertistica, in Italia e all’estero, in qualità di pianista accompagnatrice.

Vai ai video

Angela Guasco

Docente di pianoforte

Nata ad Imperia nel 1988, si diploma in pianoforte presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Lidia Baldecchi Arcuri.
In seguito consegue la laurea di II livello in pianoforte a indirizzo cameristico con 110 e lode presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino studiando con Mariaclara Monetti, Luigi Mariani e Marco Zuccarini.
Si è in seguito perfezionata con Enrico Pace (dal 2014 al 2018 in duo pianistico con Valentina Oliveri) ed Emanuele Arciuli (2017-18) presso l’Accademia di Musica di Pinerolo.

Attualmente è diplomanda in Composizione sotto la guida di Giorgio Colombo Taccani presso il Conservatorio di Torino. Alcuni suoi brani sono stati eseguiti presso il Conservatorio di Alessandria (rassegna “Intorno al ‘900” e “I mercoledì”), il Conservatorio di Torino (serata dedicata ai 500 anni dalla nascita di Gioseffo Zarlino) e nell’ambito del festival “Le altre note”di Sondrio (ensemble composto da Stefano Parrino, Vladimir Ashkenazy, Francesco Parrino, Anne Lines).

Come SOLISTA e in DUO PIANISTICO si è classificata ai primi posti in numerosi concorsi internazionali, tra cui:
3°premio al “Perosi” di Tortona 2005, 1°premio al “Mariagrazia Vivaldi” di Montalto Ligure 2009, 1° premio alla “XVII International music Competition” di Cortemilia 2009, 3° premio al “Società Jupiter” di Varese Ligure 2011, 2°premio al “Premio Nazionale delle Arti 2012”, 2° premio al Concorso pianistico di Albenga, 3° premio allo Chopin di Roma.
Tra i giurati: Marcello Abbado, Massimiliano Damerini, Giulio Franzetti, Riccardo Risaliti, Salvatore Accardo, Bruno Canino.
Come SOLISTA e in FORMAZIONE CAMERISTICA si è esibita presso: Bari Piano Festival, Auditorium Pittaluga di Alessandria, Auditorium del conservatorio di Torino, Cineteatro Baretti di Torino, la Reggia di Venaria Reale, il Teatro Malatesta di Montefiore Conca (RN), “Festival Beethoven” organizzato dalla città di Torino nel 2013, “Festival Mozart” della città di Torino 2014, Musei Vaticani etc .

Il suo interesse verso la CONTEMPORANEITÀ l’ha portata a partecipare a un’esecuzione integrale dei Klavierstucke di Stockhausen nella stagione “Rondò 2015” organizzata dal Divertimento Ensemble di Milano. Ha preso parte, come interprete, ad una puntata di “Nessun Dorma”, trasmessa su Rai 5, dedicata alla musica contemporanea, con ospiti in studio i compositori Carlo Boccadoro, Fabio Vacchi e Lucia Ronchetti.
Nel 2018 si esibisce al Bari Piano Festival con un programma interamente dedicato ad autori contemporanei e del ‘900.

Dal 2012 forma il “DUO MIROIR” insieme alla pianista Valentina Oliveri, formazione attiva sia nel repertorio a 4 mani che 2 pianoforti. Il duo è stato premiato in numerosi concorsi e si è esibito in Italia e all’estero (“Sala Grande” della Hochschule di Monaco in seguito a preselezione per l’ARD Competition, Landesakademie Rehinland Pfalz, Allegra Summer Festival di Ruse – Bulgaria, Musei Vaticani, Teatro Vittoria di Torino, “Festival internazionale di musica da camera” di Cervo, Villa Tesoriera di Torino etc.).

Ha partecipato a masterclass con Arnulf von Arnim, Jean‐François Antonioli, Claudio Voghera, Antonio Valentino, Bruno Canino, Bruno Giuranna, Gianluca Cascioli, Alexandr Madzar, Fabio Bidini, Mariagrazia Bellocchio, il duo Stenzl, il duo Genova e Dimitrov.

Vai ai video

Sawa Kuninobu

Docente di violino

È NATA in Giappone, dove ha iniziato lo studio del violino all’età di tre anni. Dopo aver conseguito il diploma, ha proseguito i suoi studi presso l’Università delle arti di Tokyo e presso l’Accademia musicale Chigiana di Siena, sotto la guida di T. Shimizu e S. Accardo. Ha frequentato l’Accademia di Musica di Pinerolo sotto la guida di A. Milani e l’Accademia di Walter stauffer di Cremona con S.Accardo.

SI È ESIBITA in numerosi recital in Giappone, Italia e Austria, e ha fatto parte stabilmente di prestigione orchestre, come l’Orchestra dell’Accademia di Toho , l’Orchestra dell’Accademia “Seiji Ozawa” e l’Orchestra dell’Accademia teatro alla Scala.

Ha inoltre collaborato con l’Ensemble Kanazawa, l’Orchestra sinfonica di Tokyo, la Filarmonica di Torino e la Filarmonica Teatro Regio di Torino.

HA PARTECIPATO a molti concorsi internazionali conseguendo importanti premi, tra i quali: 2°premio all’ “International music competition” di Osaka, 1° premio all’ “European music competition” di Moncalieri e 1° premio all’ ” International Cremona competition for strings”, 1°premio all'”Concorso internazionale di Cortemilia”, 1°premio ed è assegnato concerto premio al “concorso internazionale musica in Langa”. È stata semifinalista al 36° premio Rodolfo Lipizer di Gorizia.

HA VINTO il concorso per violino di fila presso l’Orchestra sinfonica nazionale della Rai di Torino.
ATTUALMENTE frequenta il Conservatorio G. Verdi di Torino sotto la guida di P. Rosso ed è iscritta all’Accdemia di Musica di Pinerolo con A. Pinzaru. È membro dell’Orchestra sinfonica nazionale della Rai di Torino.

Vai ai video

Giorgia Lenzo

Docente Viola, Docente di Musica da Camera

Giorgia Lenzo si è diplomata nel 2016 con il massimo dei voti in violino, sotto la guida di Umberto Fantini, e nel 2020 con la Lode in viola, sotto la guida di Mauro Righini. Contemporaneamente si è perfezionata studiando con Giacomo Agazzini e con Simone Briatore, e partecipando a diverse masterclass tenute dai maestri Vadim Brodski, Alessandro Moccia, Olivia Centurioni, Pablo Valetti, Bruno Giuranna, Ula Ulijona, Simonide Braconi ed Enzo Porta, con il quale ha approfondito lo studio de “La lontananza” di Luigi Nono.

PRESSO il Teatro Regio di Torino ha ricoperto il ruolo di violino solista nell’opera “Pollicino” di Hans Werner Henze. Dal 2015 ha collaborato con l’Orchestra Filarmonica del Piemonte, ha suonato in India nell’orchestra sinfonica “Sai Symphony” diretta da Michael Koehler, ha eseguito musiche di Granados al Festival della musica a Lleida, Spagna, e dal 2016 ha collaborato con gli Archi De Sono, l’Accademia Maghini e con l’Orchestra Filarmonica di Torino; da quest’anno collabora inoltre come violista con l’Orchestra filarmonica del Teatro Regio di Torino.
Dal 2015 la sua attività principale è stata la MUSICA DA CAMERA, tutta in veste ormai di violista.
Ha fatto parte del trio d’archi TRIO ASTRA, studiando con Dzialak-Savytska a Zurigo, col quale ha ottenuto la borsa di studio CRT e ha suonato al Festival di Lubiana, ed è stata, inoltre, membro per qualche anno del QUARTETTO ECHOS, con il quale ha ottenuto il Premio della Critica Musicale Italiana “Franco Abbiati” – Premio “A.Farulli” ed.2016 , il Primo premio assoluto al concorso di musica da camera “Gasparo da Salò”ed il Secondo premio al concorso nazionale per quartetti d’archi “Sergio Dragoni“. Con questa formazione, contemporaneamente ad un’attività concertistica in Italia e all’estero, ha frequentato il corso di quartetto alla Scuola di musica di Fiesole tenuto dai membri del Quartetto Belcea, da Miguel Da Silva, Cristoph Giovanninetti, Andrea Nannoni, Antonello Farulli. Ha poi partecipato a corsi di alto perfezionamento tenuti da Lukas Hagen, Luc – Marie Aguera, Alain Meunier, Simon Rowland-Jones, Eckart Runge, Sergei Bresler, David Orlowsky, Prazàk Quartet e Quartetto di Cremona, e ad alcune sessioni ECMA tenute da Johannes Meissl, Patrick Judt, Dirk Mommertz, Hatto Beyerle.

Vai ai video

Martino Maina

Docente di violoncello

HA CONSEGUITO il diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Torino “Giuseppe Verdi” con Massimo Macrì, e il master in music performance, di nuovo con lode,presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, sotto la guida del Maestro Enrico Dindo.
Attualmente frequenta il corso di perfezionamento presso la Scuola di Musica di Fiesolesotto la guida del Maestro Bruno Delepelaire, primo violoncello solista dei Berliner Philharmoniker.

In tenera età si è aggiudicato numerosi premi in vari concorsi, come il primo premio assoluto allo European Music Competition di Moncalieri.
Nel 2013 è entrato nell’Orchestra Giovanile Italiana con la quale si è esibito in tutta Italia con grandi Maestri come Enrico Dindo, Paul Goodwin, Riccardo Muti, Nicola Paszkowski e Gianpaolo Pretto. Con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini ha preso parte a tournée con il Maestro Muti in Italia, Spagna, Emirati Arabi, Oman.
HA COLLABORATO con solisti di fama internazionale come Natalia Gutman, Shlomo Mintz, Anne-Sophie Mutter, David Fray, Francesca Dego, Marco Pierobon, Anna Kravchenko.
HA PARTECIPATO a corsi e masterclass di Maestri quali Massimo Macrì, Antonio Meneses, Natalia Gutman, Thomas Demenga, Marco Decimo, Claudia Ravetto, Alexander Baillie e Elizabeth Wilson.
GRANDE AMANTE della musica da camera, Martino ha costituito il Trio Juvarra nel 2013 ed il Quartetto Echos nel 2014, nati rispettivamente in seno alle classi dei Maestri Antonio Valentino e Claudia Ravetto presso il Conservatorio di Torino. Con il trio ha lavorato fino al 2018, esibendosi per importanti stagioni concertistiche e perfezionandosi presso l’Accademia di Pinerolo con il Trio Debussy e presso la Scuola di Musica di Fiesole con il Trio di Parma. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in numerosi concorsi fra cui il primo premio al concorso internazionale “Marco Fiorindo” di Nichelino.
BORSISTA del Progetto Talenti Musicali della fondazione CRT, il gruppo ha seguito masterclass tenute Amiram Ganz, Christa Butzberger e Bruno Giuranna, inoltre ha eseguito il Triplo concerto di Beethoven con l’orchestra del Conservatorio di Torino.
Il QUARTETTO ECHOS si è rapidamente imposto nel panorama musicale come emergente giovane quartetto italiano. Tiene regolarmente concerti per alcune fra le maggiori società concertistiche italiane ed è stato invitato come unico quartetto italiano in festival francesi e inglesi.
ATTUALMENTE si perfeziona presso istituzioni quali il Conservatoire régional de Paris, l’Accademia Stauffer di Cremona e la Scuola di Musica di Fiesole con Miguel da Silva, Luc Marie Aguera, Christoph Giovannetti e il Quartetto di Cremona. Ha seguito masterclass e corsi con il Quartetto Belcea, Lukas Hagen, Natalia Prishepenko, Eckart Runge, Sergei Bresler, Andras Schiff, Bruno Giuranna, Antonello Farulli, Andrea Nannoni e altri.
Segnalato dalla Scuola di Musica di Fiesole, il gruppo partecipa alle sessioni di studio ECMA(European Chamber Music Academy), tenute da alcuni fra i più importanti docenti di musica da camera.

Vai ai video

Giuseppe Massaria

Docente di violoncello

Giuseppe Massaria nato a Roma nel 1994, si trasferisce a Torino dove all’età di 5 anni inizia gli studi sotto la guida del Mo. Antonio Mosca presso l’Accademia Suzuki Talent Center di Torino. Dall’età di sei anni partecipa a numerose tournèes in Italia e all’estero con l’Orchestra Suzuki,consolidando esperienza solistica ed orchestrale.
Continua i suoi studi presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida del Mo. Dario Destefano e si diploma col massimo dei voti nel 2013.

ARRICCHISCE la sua formazione frequentando corsi e masterclass di musica da camera tenuti da Patricia Pagny, Patrick Judt, Benjamin Schmid , Thomas Riebl, Corina Belcea, Bruno Canino…Ha preso parte a diverse formazioni cameristiche con le quali si è esibito in numerose sale a Berna, come Konzertsaal del Konservatorium, Yehudi Menuhin Forum e in italia nei Musei Vaticani di Roma, al Teatro Vittoria di Torino, nell’Accademia Albertina e nel Cortile Palazzo Monsignani ha suonato in sestetto con grandi musicisti come Oleksandr Semchuk e Ksenia Milas.

PARTECIPA a numerose Masterclass di violoncello tenute da diversi docenti, tra cui Thomas Demenga, Antonio Meneses, Natalia Gutman, David Eggert, Peter Bruns, Enrico Dindo ed Asier Polo. Inoltre ha frequentato il corso di violoncello del Mo David Geringas presso l’accademia Chigiana di Siena.
Vince concorsi quali il “Rovere d’oro” a S. Bartolomeo a Mare (primo premio nella categoria musica da camera) ed il premio Pugnani 2012, dove si aggiudica anche il premio speciale.
Dopo essere stato risultato finalista alle audizioni per EUYO nel 2012, suona con l’orchestra Giovanile italiana.

COLLABORA stabilmente in qualità di violoncellista di fila e di concertino con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia e L’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, con le quali ha avuto la possibilità di suonare con grandi direttori e solisti come i Mi Myung-whun Chung, Gianandrea Noseda, Daniele Gatti, Fabio Luisi, Alpesh Chauhan, Alexander Mayer, Jan Latham-Koenig, Nicola Luisotti, Daniele Rustioni, Michele Mariotti, Omer Meir Wellber, John Axelrod, Nathan Brock, Diego Matheuz, Giampaolo Pretto, Alexander Toradze, Suyoen Kim, Mario Brunello, Benedetto Lupo, Enrico Pace, Alexander Lonquich, Leonidas Kavakos…

Vai ai video

Valentina Messa

Docente di pianoforte

Valentina Messa si diploma nel ’99 al Conservatorio di Venezia con il massimo dei voti, lode e menzione speciale. Nel 2007 ha poi conseguito il Diploma accademico di II livello presso il Conservatorio di Genova con 110, lode e menzione speciale. Si e’ perfezionata con P. Rattalino, L. B. Arcuri, P. Masi ed E. Pace; ha seguito masterclass con B. Petrushanski, S. Pedroni, A. Specchi, K. Helvigg, J. Achucarro, M. Damerini, B.Canino.

VINCITRICE di varie borse di studio e premiata in numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra i quali il Premio Venezia, il Concorso Gante di Pordenone, il Concorso “Societa’ Umanitaria” di Milano, tiene concerti dall’eta’ di tredici anni in sale e per societa’ concertistiche quali Normale di Pisa, Societa’ Umanitaria di Milano, Teather Trier, Auditorium Casa Paganini, Sala della Radio Vaticana, Teatro Alfieri di Torino, Teatro Vittoria per Unione Musicale Torino, GOG Genova, Schleswig Holstein Music Festival, Caplan Centre for the Performing Arts di Philadelphia, Logan Centre for the Performing Arts di Chicago, Sanders Teathre della Harvard University a Boston e ha suonato come solista con l’Orchestra di Padova e del Veneto, la Filarmonica di Udine, l’Orchestra Classica Belvedere e la Philarmonische Orchester der Stadt Trier.

SVOLGE intensa attivita’ cameristica in varie formazioni ed e’ membro stabile di Eutopia Ensemble, gruppo dedito alla musica contemporanea: ha suonato con artisti quali L. Borrani, J. I. Murakami, M. Damerini, R.Agosti, E. Abeshi, M. Ben Omar, R.Crocilla, A. Berovsky, A. Pinzaru, Dami Kim, K. Nagaoka, M.Milstein, in Mo Young, Albrecht Menzel, Kevin Zhu, con l’Ensemble Nuove Musiche ed è da anni ospite fissa di Sentieri Selvaggi, ensemble diretto da Carlo Boccadoro.

Dal 2009 si dedica con passione all’ACCOMPAGNATO PIANISTICO, in particolare degli strumentisti ad arco: è stata collaboratrice in numerosissime masterclass e corsi annuali di eminenti artisti quali Dora Scwarzberg, Friedemann Eichhorn, Lukas Hagen, Eugene Surbu, Ivan Rabaglia, Sonig Tchakerian, Bin Huang, Kleidi Satchi, Adrian Pinzaru, Umberto Clerici, Giovanni Gnocchi, Giovanni Sollima ed ha svolto ruolo di pianista ufficiale del concorso violinistico A.Postacchini di Fermo, nelle ultime due edizioni del Premio Paganini di Genova e del Concorso Violoncellistico Internazionale Mazzacurati di Torino.

ATTUALMENTE insegna Pratica e lettura pianistica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi Tonelli di Modena, ricopre il ruolo di pianista di sala presso l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, presso cui collabora al corso di Giovanni Sollima, ed è accompagnatrice delle classi di violino presso presso l’Accademia di Musica di Pinerolo; ha prestato servizio per oltre dieci anni come pianista accompagnatrice presso il Conservatorio N. Paganini di Genova.

Vai ai video

Marco Testa

Docente di Storia della musica

Cresciuto nell’isola di Sant’Antioco, ha compiuto studi storici e archivistici parallelamente a quelli musicali. Già collaboratore della cattedra di Bibliografia musicale del Conservatorio ‘G.Verdi’ di Torino e docente dell’Accademia Corale ‘Stefano Tempia’ (lezioni di ascolto/storia della musica), ha lavorato presso festival e istituti di musicologia. Autore di saggi e articoli, lavora principalmente presso l’Archivio di Stato di Torino ed è critico musicale di MUSICA e de ‘Il Corriere Musicale’

Vai ai video